L'intervento di Gregory F.Udell (Indiana University)

Video Correlati

28 Ott 2014

Per il prof. Gregory F.Udell dell’Indiana University, le banche cooperative sono diverse da quelle tradizionali, perché garantiscono maggiore credito anche in momenti di difficoltà non dovendo massimizzare l’utile per gli azionisti. Con positive ricadute sulla comunità. Una generale deregulation renderebbe più vulnerabili queste banche, come è già accaduto negli Usa e in Spagna. Occorre agire con prudenza e lavorare sull’autonomia del governo e sui livelli di rischio.

L'intervento è stato registrato in occasione della tavola rotonda, dal titolo "Biodiversità nel settore bancario e regolamentazione: la tradizione delle banche etiche e cooperative", organizzata nell'ambito della riunione scientifica annuale della Società italiana degli Economisti (SIE), in collaborazione con Cooperazione Trentina.

Versione italiana tratta dalla traduzione simultanea in sala.