Cooperatori trentini dal Papa

04 Mar 2015

Oltre 350 amministratori e dipendenti della cooperazione trentina hanno partecipato sabato 28 febbraio in Vaticano all’udienza riservata che papa Francesco ha concesso a Confcooperative. “Dovete continuare a inventare nuove forme di cooperazione, perché anche per le cooperative vale il monito: quando l’albero mette nuovi rami, le radici sono vive e il tronco è forte! Tanto avete fatto, e ancora tanto c’è da fare! Andiamo avanti!”

Immagini prodotte dal Centro televisivo vaticano.