Assemblea 2013: intervista a Maurizio Gardini

Video Correlati

14 Giu 2013

Maurizio Gardini, neo presidente di Confcooperative, organizzazione che raggruppa a livello nazionale più di 20mila cooperative con oltre 3milioni di soci, ha chiesto alla Cooperazione Trentina, “che rappresenta un’eccellenza nel panorama cooperativo italiano”, di diventare segno di speranza e traino per gli altri territori, “soprattutto per quella parte di Paese che soffre e non vede prospettive”.

L’occupazione e i giovani devono rappresentare le priorità dell’azione della cooperazione italiana. “Forse occorre mettere mano - ha detto Gardini, riferendosi alla legge Fornero - a una riforma che non era sbagliata ma che è capitata nel momento sbagliato”. Sul lavoro si devono concentrare con efficacia e rapidità i maggiori sforzi.